La lettera

                                                            

A tutte le Studentesse e a tutti gli Studenti Del Liceo Antonelli

Carissimi,

Domani ci riapproprieremo almeno in parte la nostra quotidianità. Sarà un rientro in classe carico di emozioni e dovremo districarci tra urgenze didattiche, norme da rispettare e studenti da ri-accogliere in un contesto forse un po’ mutato dopo la lunga assenza. Questa mia comunicazione si rivolge a tutti, ma in modo particolare agli studenti che vivono questo periodo con grande disorientamento e dei quali non mi sono dimenticata neppure per un giorno. Come sempre capita, sono i più sensibili a pagare il prezzo più alto: dopo una fase di vita casalinga in cui generalmente vi siete sentiti rassicurati dallo stare in casa, nella vostra cameretta diventata una “tana” in un clima protettivo e rassicurante, forse adesso vi sentite “frenati”, quasi timorosi di tornare a scuola, ma vi assicuro che da soli non si è mai al sicuro. Non abbiate timori a tornare in presenza: la scuola non può essere guardata attraverso uno schermo, se non per un breve periodo. A scuola si acquisiscono gli strumenti necessari per crescere culturalmente, psicologicamente e umanamente; è un posto dove nascono gli affetti, la complicità fra compagni, le prime amicizie, che in molti casi rimangono per tutte la vita, ed è anche il luogo in cui si sperimentano i conflitti che aiutano a crescere. Questa condizione critica finirà certamente e mi piace pensare che il peggio sia ormai passato. Ragazzi non perdete la speranza nel costruire il vostro futuro, noi non l’abbiamo mai persa. L’isolamento, il distanziamento fisico e quello sociale hanno accentuato le difficoltà di questa situazione, incidendo sensibilmente anche sullo studio e sulla vostra formazione, ma la scuola si impegna a fornire un solido progetto di ripresa per promuovere la cultura in ambito scolastico. L’abbiamo sempre fatto. Desidero innanzitutto rinnovare a voi ragazzi e ai docenti la mia più sincera gratitudine per l’impegno e il senso di responsabilità che avete saputo profondere in questi difficili

mesi di emergenza, realizzando e frequentando le lezioni a distanza con assiduità e impegno, nonostante tutte le difficoltà.

Vi abbraccio

                                                                                                                   La vostra Dirigente

Novara, 17.01.2021

Allegati
LETTERA_APERTA_ALLE_MIE_STUDENTESSE_E_AI__MIEI_STUDENTI.pdf